AVVOCATO SILVIA BETTELLA

SPECIALIZZATA IN DIRITTO DEGLI STRANIERI

049/725117

 giovannoni.bettella@gmail.com

 

 

Dove richiedere il permesso di soggiorno?

  • presso gli Uffici di Poste Italiane - Sportello Amico

  • presso l'Ufficio Immigrazione della Questura

  • presso lo Sportello Unico Immigrazione istituito presso la Prefettura

 Non deve essere chiesto il Permesso di soggiorno per soggiorni in Italia fino a 3 mesi per motivi di Affari, Turismo e Studio.

LE PRINCIPALI TIPOLOGIE DI PERMESSO DI SOGGIORNO

1) PER LAVORO SUBORDINATO

Il rilascio del permesso di soggiorno per motivi di lavoro è subordinato al possesso di un visto di ingresso per motivi di lavoro in seguito a nulla osta all'assunzione o allo svolgimento dell'attività lavorativa.

Il permesso di soggiorno ha una durata di 2 anni se il contratto di lavoro è a tempo indeterminato oppure 1 anno in altro caso.

Per la consegna del permesso si arriva ad attendere anche fino a 12 mesi.

PRIMO RILASCIO

Dopo aver accertato la regolarità del visto e del rapporto di lavoro e la disponibilità di un alloggio idoneo per il lavoratore, lo straniero deve spedire il kit presso gli Sportelli Postali abilitati.

RINNOVO

La richiesta di rinnovo, secondo il TU dovrebbe, essere presentata 60 giorni prima della scadenza del permesso di soggiorno, ma non è un

termine perentorio.

2) PER LAVORO AUTONOMO

Il permesso di soggiorno per lavoro autonomo è rilasciato ai cittadini extracomunitari che si trovano in Italia per svolgere attività lavorativa di tipo autonomo, sempre in virtù del rilascio di un nulla osta che deve essere richiesto

alla Questura.

Al momento della richiesta del nulla osta il lavoratore extracomunitario dovrà possedere la documentazione la licenza o autorizzazione per l'attività che intende svolgere.

Una volta entrato il lavoratore richiede il primo permesso di soggiorno tramite l'invio del kit postale.

3) PER ASILO POLITICO

Per ottenere questo permesso di soggiorno è necessario il riconoscimento dello status di rifugiato la norma che disciplina la materia determina i requisiti per ottenere l'asilo politico:" "chi temendo a ragione di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza ad un determinato gruppo sociale o per le sue opinioni politiche, si trova fuori del Paese di cui è cittadino e non può o non vuole, a causa di questo timore, avvalersi della protezione di questo Paese; oppure che, non avendo una cittadinanza e trovandosi fuori del Paese in cui aveva residenza abituale a seguito di siffatti avvenimenti, non può o non vuole tornarvi per il timore di cui sopra".

Al titolare dello "status di rifugiato" la Questura rilascia un permesso con motivo 'asilo politico'.

 Il primo rilascio deve essere chiesto presso la Questura, il rinnovo avviene tramite procedura postale.

 Il permesso di soggiorno per asilo politico ha una durata di 5 anni è rinnovabile e consente lo svolgimento di un'attività lavorativa.

 Lo status può essere riconosciuto in tutti i casi in cui il soggetto è perseguitato per questo è utile chiedere una consulenza ad un avvocato per stranieri.

LA CARTA DI SOGGIORNO

La carta di soggiorno è un permesso di soggiorno a tempo indeterminato e può essere richiesto solo da chi possiede un permesso di soggiorno da almeno 5 anni.

La domanda per la carta di soggiorno va presentata agli uffici postali mediante apposito kit.

Per ottenere la carta di soggiorno è necessario superare un test di conoscenza della lingua italiana.